Congedo parentale richiesto su due contratti part time (statale e privato)

MSA Risponde

Buongiorno. Ho ricevuto una convocazione, personale ATA 18 ore settimanali. Volendo chiedere il congedo parentale per figli minori, quest’ultimo può essere richiesto su due contratti di natura diversa nello stesso giorno? Mi spiego: ho un contratto part time a T.I. settore terziario ore: 16/40 per cui ho la possibilità di lavorare altrove a condizione che, ovviamente, non si sovrappongono gli orari di lavoro (faccio presente che nel privato n. 16 su 40 settimanali le svolgo di sera tardi). Visto che l’azienda privata non mi ha concesso la trasformazione del contratto da orizzontale a verticale, sarei costretto ad assentarsi sui due posti di lavoro: mattina allo statale e la sera al privato. Ma è possibile per legge? Grazie.

Prof. Scandura Luciano – Gentile lettore, il Testo Unico maternità/paternità D.L. 26/03/2001 n° 151, prevede il divieto di lavorare durante il congedo parentale, o astensione facoltativa, ma con alcune eccezioni. Ad esempio, secondo quanto previsto dalla circolare INPS n. 62 del 29/04/2010 all’art. 2, se il lavoratore ha due rapporti part time come dipendente, può scegliere di fruire del congedo parentale per uno solo dei contratti, senza per questo dover rinunciare all’indennità. Questo poiché non si tratta di una nuova attività lavorativa, ma di una scelta individuale di prosecuzione dell’attività già in essere. Risulta palese che questa possibilità prevista dalla circolare INPS costituisce un’eccezione, dando altresì per scontato che chi richiede il congedo abbia diritto ad avvalersene per entrambi i contratti in essere.
Di conseguenza, sulla base di quanto esplicitato sopra, lei ha sicuramente diritto a usufruire del congedo sia sul posto di lavoro statale sia su quello privato nei medesimi giorni.