Abilitazione con Laurea/Diploma e 24 cfu: nuova sentenza favorevole presso il Giudice del Lavoro di Siena!

Comunicati

Una recentissima pronuncia favorevole presso il Tribunale del Lavoro di Siena riafferma il valore abilitante della laurea, unitamente al possesso dei 24 cfu nelle materie psico-antropo-pedagogiche, e consente ad un altro ricorrente di MSA di essere inserito nella II fascia d’Istituto.


Clicca qui per iscriverti al Canale MSA


A seguito di un ricorso intrapreso da MSA, in collaborazione con lo Studio Legale Ricorsi Scuola, il Tribunale del Lavoro di Siena, con una recentissima sentenza datata 13/12/19, ha dichiarato il valore abilitante di laurea e 24 cfu e ha condannato l’Amministrazione a disporre l’inserimento della ricorrente nelle graduatorie di II fascia.

Molto interessante il ragionamento posto in essere dal Giudice Delio Cammarosano: “Il legislatore ha individuato, quale titolo di accesso congiunto ai concorsi per il reclutamento docenti, il conseguimento di 24 CFU in specifiche discipline. Essendo l’accesso concorsuale conseguente esclusivamente al possesso del relativo titolo di abilitazione all’insegnamento è giocoforza ritenere che l’accesso, alternativo, ai laureati in possesso dei 24 CFU, sia stato considerato dal legislatore abilitante o equiparato all’abilitazione. Pertanto l’abilitazione deve ritenersi razionalmente equivalente al possesso della laurea oltre i 24 CFU per espressa previsione legislativa”. E aggiunge: “il MIUR, con l’emanazione del d.m. 92 dell’8/2/2019 inerente la partecipazione ai corsi di specializzazione sul sostegno – riservati ai docenti abilitati – consente la partecipazione a pieno titolo a coloro che sono in possesso della laurea unitamente ai 24 CFU”. Proprio in virtù di questi due aspetti, secondo il Giudice, è palese che il possesso congiunto dei 24 CFU sia da equipararsi a tutti gli effetti all’abilitazione, senza alcun tipo di conflitto normativo o disarmonie irragionevoli.

“Una nuova sentenza favorevole firmata MSA!” commenta il Prof. Luciano Scandura, responsabile del comparto scuola dell’Associazione. “Siamo pienamente d’accordo con le motivazioni espresse dal  Giudice e ci auguriamo che questo consolidato orientamento del Tribunale di Siena possa influenzare positivamente anche altri Tribunali in tutta Italia” aggiunge il Prof. Scandura.

MSA ricorda che è ancora possibile aderire al ricorso “Laurea/Diploma + 24 cfu”. Per farlo, è sufficiente accedere al sito di MSA cliccando sul seguente link

https://www.msaservice.it/ricorso-inserimento-in-seconda-fascia-al-gdl/,

leggere attentamente le istruzioni, compilare la modulistica allegata e infine spedirla, seguendo le indicazioni contenute sul sito. Per qualsiasi dubbio o richiesta di chiarimento è possibile contattare MSA, inviando un messaggio WhatsApp al numero 392-6225285.

Inoltre, per essere aggiornati in tempo reale circa tutte le iniziative di MSA è possibile iscriversi al Canale Telegram.